That’s Peck!

That’s Peck!

Gastronomia, ristorante, enoteca e cocktail bar: queste le proposte che Peck ha deciso di portare a CityLife, per raccontare anche qui, nella Milano del futuro, una storia fatta di amore per la gastronomia, ricerca dell’eccellenza e rispetto della materia prima.

di Eleonora J. Annembi

A Milano c’è un luogo che è sinonimo di enogastronomia di qualità. Un luogo diventato il simbolo dell’amore per le materie prime, di prodotti freschi e di un servizio d’eccellenza. Stiamo parlando di Peck, un negozio che affonda le sue radici nella storia meneghina: le sue origini sono infatti da ricercarsi nel 1883, quando Peck era solo una bottega situata in via Orefici. Qui, Francesco Peck, salumiere proveniente da Praga vendeva salumi e carni affumicate. Nel corso di più di cento anni, però, il piccolo negozio-laboratorio è cresciuto, ha allargato la propria proposta e si è ritagliato un posto speciale nei cuori e sulle tavole dei milanesi, tanto che difficilmente nei loro menu natalizi mancano le tipiche proposte firmate Peck, come il famoso lingotto di paté o l’irrinunciabile panettone.
Nonostante oggi sia presente in diversi Paesi nel mondo, dal Giappone alla Corea del Sud, e offra anche la possibilità di acquistare i propri prodotti attraverso uno store online, Peck ha la sua sede principale nella centralissima via Spadari: milleduecento metri quadri che racchiudono banchi di gastronomia dove è possibile comprare e gustare salumi e formaggi, macelleria, pane e pasta fresca; una pasticceria e l’enoteca più fornita di Milano.

C’è però una grande novità: Peck apre le porte di un nuovo punto vendita all’interno di CityLife Shopping District. In piazza Tre Torri il tempio della gastronomia presenterà una sintesi della sua ricca offerta, racchiudendo in trecento metri quadri il meglio della propria proposta. Ci sarà l’angolo gastronomia, dove sarà possibile acquistare una selezione dei prodotti e parte dell’assortimento della produzione a marchio Peck. L’idea è di portare a CityLife la filosofia della piccola gastronomia di quartiere, dove trovare salumi, formaggi, pasta fresca beneficiando della qualità di un marchio conosciuto e di riferimento nel settore.
Non mancherà poi il ristorante, in costante rimando con i prodotti venduti nel negozio e pensato per valorizzare le materie prime anche attraverso uno spettacolo quasi rituale: i clienti potranno infatti ammirare i banconieri all’opera, intenti a preparare pietanze in grado di stupire il palato e coccolare al contempo gli occhi. La proposta del ristorante cambierà dal pranzo alla cena, per venire incontro alle esigenze della clientela, che spesso sono diverse a seconda del momento della giornata.
Infine, nel negozio Peck in CityLife ci sarà un angolo enoteca che proporrà più di trecento etichette selezionate dall’ampia proposta del negozio di via Spadari. La vera novità, però, pensata per far dialogare il nuovo negozio con l’anima dinamica di CityLife è la proposta dei cocktail per invogliare i frequentatori a fermarsi per un aperitivo vivace.
Disegnato dall’architetto Tiziano Vudafieri, il negozio Peck in CityLife corona il sogno di Leone Marzotto, Vice Presidente della Società, che ha affermato: «Mi affascina il contrasto tra un quartiere così moderno e la tradizione della nostra gastronomia, ci piace l’idea di proiettarci nel futuro».

2018-12-14T18:00:37+00:00 dicembre 17th, 2018|

Leave A Comment